Dalla A alla Z, i nostri post dedicati alle piante più interessanti che incontriamo a Lugano, o nei dintorni. I testi sono scritti da botaniche e botanici professionisti o confezionati dalla redazione di Lugano al verde con la loro collaborazione.

A

Rumex pulcher

07.06.2016
Schede botaniche   Sentiero di Gandria

Poche settimane fa, per la prima volta lungo il Sentiero di Gandria, è stata segnalata la presenza del Rumex pulcher, un piantina molto rara in Svizzera.

La scoperta del Rumex pulcher L., che cresce ai margini del sentiero, è sintomatica dell’importanza dello sfalcio estensivo e mirato per preservare le piante rare e la biodiversità.
Il nome italiano del Rumex pulcher è romice bello. In realtà più che bella la piantina è simpatica, con il suo fusto lungo (fino a 70 centimetri) ramificato e dinoccolato. Il termine Rumex deriva dal latino “lancia” in riferimento alla forma delle sue foglie, oblunghe e acuminate agli apici, come piccole lance, disposte a mo’ di rosetta. Tipica è la strozzatura della metà basale della lamina che dà alla foglia una forma di chitarra.
Appartenente alla famiglia delle Polygonaceae, il Rumex pulcher è originario dell’Europa orientale.
Sin dai tempi antichi, il Rumex pulcher è utilizzato in erboristeria per le sue proprietà depurative, astringenti, lassative e rinfrescanti. La parte più usata della pianta è la radice, ricca di ferro viene somministrata come ricostituente e antianemico.

 

Consulta la mappa di distribuzione di Info Flora.
Segnalazione e foto: Nicola Schoenenberger